Home-Page

 

Video-Guide

 

Dizionario dei termini

 

Problemi della posta elettronica

 

Scelti da voi

 

Come usare bene il pc

donazioni

 

diritti riservati per tutti i contenuti presenti ARTICOLI: SOCIETA' E SICUREZZA

Intelligence e Sicurezza sono davvero elevate e garantite?


intelligence

 

In un periodo in cui la soglia di attenzione di molti Paesi europei (e non solo) è stata innalzata e moltiplicata in relazione ai numerosi attentati terroristici perpetrati per colpire e destabilizzare la società e la Democrazia; è triste constatare come la nostra sicurezza e la nostra incolumità sia messa in atto in modo discutibile e frammentario. Oggi ho raccolto le confidenze di un mio grande amico (Enrico) nonchè grande uomo di cultura e conoscenza che, per la settimana Santa di Pasqua, si è recato alla Basilica di San Paolo fuori le mura a Roma. Enrico mi ha raccontato come venivano effettuati i controlli all'ingresso della Basilica di San Paolo (una delle 4 più grandi basiliche papali di Roma).
Giunti all'ingresso della basilica, il metal detector posto a monitoraggio dell'accesso, inizia immediatamente a suonare, allertando così il personale e causando lo svuotamento di tasche, borse e marsupi dei visitatori, alla ricerca di chiavi, portachiavi ed oggetti di metallo che vengono puntualmente verificati.
La cosa che cattura l'attenzione di Enrico però è la completa assenza di cani (ne aveva avvistati 5 nella piazza adiacente ma nessun al controllo di accesso) ad integrazione del metal detector, all'ingresso della basilica medesima. Mi dice con stupore ed incredulità, che ha sì visto dei cani poliziotto a controllo del territorio antistante la basilica ma che nessun cane era a controllo dell'accesso. Ora, dato che Enrico, per il suo lavoro e la sua professione ha anche una discreta conoscenza di sostanze chimiche e materiali reagenti; mi esprime una semplice ma sconcertante riflessione! E se, io fossi stato un terrorista che mi trovavo lì per un possibile attentato; cosa avrebbe potuto fare il semplice metal detector contro una eventuale arma chimica (facilmente nascondibile all'interno di una fodera o di una cucitura) come l'ANTRACE, l'IPRITE o il vius del VAIOLO, della PESTE, del COLERA, o qualsiasi altro micidiale strumento chimico di morte? Nulla!, credo proprio nulla! L'unico modo per individuare una sostanza così micidiale e letale sarebbe stato solo l'infallibile fiuto di una cane appositamente addestrato ma, che purtroppo, in questo caso non è accaduto.
Eppure, la relazione dei servizi italiani per la sicurezza Nazionale 2015, racchiudeva già numerose criticità (alcune anche importanti) da affrontare per  instaurare un sufficiente livello di sicurezza ed anti-terrorismo, correlati alla sempre maggiore esposizione del nostro Paese alle nuove offensive perpetrate dal terrosismo.

Spero tanto che l'Italia; non si riveli sempre quella del DOPO: dopo terremoto, dopo alluvioni, dopo smottamenti, dopo crolli, dopo incendi, dopo avvelenamenti, dopo disastri annunciati, dopo...
 
Articolo pubblicato il  07 APRILE 2016
Luigi Russo

widget articoli


Commenti:
 

INVIA IL TUO COMMENTO SULL'ARTICOLO
Nome
Email
Commento-

VALIDAZIONE FORM: INDICA LA META' DI 2500    

 

Teknoinformatica.com by Luigi Russo. Tutti i diritti riservati. E vietata qualsiasi tipologia di duplicazione, trascrizione  copia, distribuzione o cessione dei contenuti a terzi a qualsiasi titolo.