Home-Page

 

Video-Guide

 

Dizionario dei termini

 

Problemi della posta elettronica

 

Scelti da voi

 

Come usare bene il pc

donazioni

 

diritti riservati per tutti i contenuti presenti ARTICOLI: SOCIETA'

La nuova legge antifumo ed aspetti controversi


 invita un amico a leggere questo articolo Il Ministro della salute Lorenzin ha appena annunciato norme e regole più stringenti per contrastare i danni da fumo. Le nuove regole che entreranno in vigore il prossimo anno, vieteranno di fumare in:
- Spazi aperti come stadi, spiagge e parchi.
- Su un auto con i bambini a bordo, donne in stato interessante o nei pressi di reparti di ginecologia e pediatria.
E' prevista inoltre la riduzione delle scene di fumo durante i film e nelle serie televisive e, la realizzazione di nuove immagini nei pacchetti di sigarette che, sul 65% della superficie dovranno accogliere immagini forti e reali di persone ammalatisi di malattie riconducibili all'uso di sigarette.
I commercianti, saranno inoltre obbligati ad esporre in bella vista i pacchetti con le immagini dei malati e degli effetti della malattia.
Non saranno più vendute le confezioni da dieci. Ora, riflettendo sul fatto che le sigarette rappresentano un introito non indifferente per le casse dello Stato che, tra iva, accisa ed eventuali dazi, incassa più del 70% del costo di un pacchetto; e considerando che il fumo rappresenta soltanto una delle piaghe sociali che affliggono la nostra società odierna, io mi chiedo:

- Saranno mostrate immagini shok anche nelle confezioni dei superalcolici?
- Saranno inserite apposite locandine con immagini shok anche nelle consolle dei videogiochi?
- Saranno realizzati appositi avvisi nei dispositivi di scommesse online?
- Sarà messa in campo un'opera così massiccia ed a largo spettro anche sulla vendita e sull'uso dei videogiochi violenti e deleteri (facilmente scaricabili da internet) per i bambini in età adolescenziali?
- Perchè non investire un così vasto intervento preventivo anche per contrastare la vendita dei cibi tarocchi spacciati come italiani e che, di italiano non hanno nulla, nemmeno la carta della confezione?

Se è vero che gli spot dicono che IL FUMO UCCIDE; allora qualcuno da sempre, STA ARMANDO la mano di chi lo fa!.
 

Articolo pubblicato il  30 LUGLIO 2015
Luigi Russo

widget articoli


 
Commenti:
-

INVIA IL TUO COMMENTO SULL'ARTICOLO

Nome
Email
Commento-

VALIDAZIONE FORM: INDICA LA META' DI 2500    

 

Tutti i diritti riservati. E vietata qualsiasi tipologia di duplicazione, trascrizione  copia, distribuzione o cessione dei contenuti a terzi a qualsiasi titolo.