Home-Page

 

Video-Guide

 

Dizionario dei termini

 

Problemi della posta elettronica

 

Scelti da voi

 

Come usare bene il pc

donazioni

 

diritti riservati per tutti i contenuti presenti ARTICOLI: SOCIETA'

Norme Regionali (e non) per i DIRITTI AL LAVORO delle Persone disabili: queste sconosciute!


 invita un amico a leggere questo articolo  Lo sapevate che la Regione Lazio ha stilato delle apposite NORME che comprendono ben 12 articoli a tutela dell'inserimento del mondo del lavoro delle Persone Disabili? Di tutto questo non mi sono mai interessato, finchŔ non sono stato io a dover essere inserito all'interno delle purtroppo note,  Categorie Protette. Non avendo per˛, mai ricevuto alcuna comunicazione (nonostante le mie continue richieste "comprensive di CV aggiornato"  inoltrate negli anni presso il Centro per l'Impiego della mia provincia di appartenenza) e/o informativa sulle possibili posizioni disponibili o, su iniziative ed interventi intrapresi in tal senso; durante una delle mie continue ricerche sul tema, vengo a cocoscenza di alcune notizie (ufficiali) che mi rendono consapevole di un apposito Regolamento Regionale che dovrebbe essere attivato nei confronti di chi vive una condizione di disabilitÓ che non gli permette di far pi¨ parte del normale mondo del lavoro.

Ecco cosa dice la Legge Regionale (Lazio) 21 luglio 2003

IN PARTICOLARE LA REGIONE PROMUOVE:
Lettera c): l’organizzazione di convegni, seminari, la stampa di pubblicazioni e di periodici diretti a favorire la diffusione e la circolazione delle conoscenze relative al mercato del lavoro fra i disabili e le associazioni di settore;
Lettera d): il tirocinio formativo e di orientamento, la formazione e l’aggiornamento professionale, sia per le persone disabili che per coloro che operano nell’ambito della disabilitÓ;
Lettera i): un sistema di incentivi economici, la cui entitÓ Ŕ determinata in proporzione alla riduzione della capacitÓ lavorativa ed alle diverse condizioni di disabilitÓ, diretti a favorire:

"interventi estratti dal solo articolo 3"
1) l’assunzione di persone disabili residenti nella regione ad opera di datori di lavoro privati operanti nel territorio regionale;
2) l’impiego di persone disabili presso cooperative sociali di cui all’articolo 1, comma 1, lettera b), della legge 8 novembre 1991, n. 381 (Disciplina delle cooperative sociali) e successive modifiche, ovvero presso disabili liberi professionisti, secondo la procedura di cui all’articolo 12 della l. 68/1999;
3) l’esercizio di lavoro autonomo o di impresa, anche in forma associata, da parte di persone disabili residenti nella regione.

Dopo avere appreso queste informazioni, vi chiedo se durante questo ultimo anno, siete stati invitati (naturalmente, partendo dal presupposto che potevate andarci) a convegni e/o seminari sul tema disabilitÓ?; avete visionato la stampa di periodici e pubblicazioni  atti ad essere informati sul mercato del lavoro fra i disabili e/o le Associazioni di settore?

NOTE AGGIUNTIVE
- Cosa stabilisce il Jobs Act per le persone disabili
- Cosa dice la legge 104 sui diritti delle persone disabili
- Progetti per la attivazione di tirocini per persone  con disabilitÓ

 UN GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO QUESTO ARTICOLO SU FAI INFORMAZIONE

Articolo pubblicato il  15 OTTOBRE 2015
Aggiornato il 16 MARZO 2016

Luigi Russo

widget articoli


 
Commenti:
-

INVIA IL TUO COMMENTO SULL'ARTICOLO

Nome
Email
Commento-

VALIDAZIONE FORM: INDICA LA META' DI 2500    

 

Tutti i diritti riservati. E vietata qualsiasi tipologia di duplicazione, trascrizione  copia, distribuzione o cessione dei contenuti a terzi a qualsiasi titolo.